logo

Dove Siamo

  • vivaio Imola
  • Indirizzo: via Imola Centro, 1
  • Provincia: BO
  • Città: Imola
  • Cap: 40026

Vivaio Imola

featured image

Se hai un vivaio a Imola, non perdere l’occasione di far conoscere a tutti la tua attività professionale: attraverso i nostri servizi, potrai raggiungere un bacino di utenza molto vasto e aumentare quindi la tua visibilità. Fai sapere a tutti che il tuo vivaio a Imola è il migliore della zona e che vendi ogni genere di pianta a prezzi concorrenziali.

Contattaci





In zona puoi trovare anche:

LIVERANI AMELIA

VIA RONCAGLIE, 4
40026IMOLA (BO)

Tel. 054240056

REGIONE EMILIA-ROMAGNA

VIA CIPOLLA, 47
40026IMOLA (BO)

Tel. 0542681866

SASSI LUIGI E SANTE

VIA LASIE, 12/B
40026IMOLA (BO)

Tel. 0542640210

EDEN GARDEN DI PACIARONI CLAUDIO E C. SOCIETA' AGRICOLA S.S.

VIA MONTANARA, 58/P
40026IMOLA (BO)

Tel. 0542684732

MARCHETTI MAURO

VIA ZELLO, 21/C
40026IMOLA (BO)

Tel. 0542609514

PIRAZZINI PAOLO

VIA APPIA
40026IMOLA (BO)

Tel. 054221690


Vivaio a Imola, i migliori alberi e le più belle piante da frutto

In un vivaio ben attrezzato, come nel vivaio di Imola, si possono trovare moltissime varietà di fiori, di piante ornamentali e di piante da frutto. Un vivaio si pone nel mezzo di un’attività industriale e di un’attività agricola in quanto comprende diverse strutture logistiche e produttive, volte alla commercializzazione di innumerevoli varietà di piante ornamentali, frutticole, orticole e anche forestali.

Il vivaio di Imola è organizzato anch’esso in diversi settori che consentono di tenere ordinate le diverse attività, in modo che la clientela possa trovare immediatamente ciò che cerca. Ci sono aree destinate alle collezioni delle piante madri, dalle quali derivano i materiali che serviranno a propagare le colture, come semi, talee, marze ecc. C’è poi un semenzaio, dove i semi provenienti dalle piante madri vengono propagati inizialmente, prima dell’innesto.

Esistono poi altre aree di uguale importanza, dove crescono le piante dopo l’innesto: queste zone sono dotate di modernissimi impianti automatici di irrigazione e di riscaldamento per garantire nutrimento, luce e calore alle piantine in crescita. Il laboratorio altamente specializzato che produce piante a partire dai tessuti embrionali è detto laboratorio di micropropagazione e il suo scopo è produrre piante prive di virus e batteri: solo i vivai più moderni e specializzati sono dotati delle attrezzature e del personale idonei a queste procedure.

Nella serra avviene la crescita vera e propria delle piante, così come nelle aree di coltivazione che sono molto estese e dentro le quali gli alberi sono ordinati secondo precisi criteri, schemi e successioni. L’allevamento nei contenitori è più pratico, ma tradizionalmente si allevano le piante a terra, per un migliore risultato.

Le serre del vivaio di Imola sono diversamente costruite a seconda delle piante che devono crescere all’interno. Alcune sono dotate di nebulizzatori per diffondere l’acqua al di sopra delle piante, mentre per specie vegetali non troppo delicate, i nebulizzatori possono essere assenti. Esistono anche serre di acclimatazione, che si utilizzano per il passaggio dalla serra di propagazione al campo, e serre di essiccazione, dove il calore e l’effetto serra sono sfruttati per essiccare i prodotti agricoli come il mais, il tabacco, la legna ecc.

Nel vivaio sono utilizzate grandi quantità di prodotti a causa della densità delle culture e dell’asportazione continua della terra; è necessario quindi intervenire continuamente per ripristinare i substrati e mantenere la salute delle piante. Si usano pertanto moltissima acqua, fertilizzanti, elettricità, gasolio e fitofarmaci; servono inoltre i materiali che compongono il substrato come compost, terriccio, terra e anche torba, da combinare diversamente a seconda della tipologia di pianta.

Le piante sono particolarmente soggette alle infezioni da parte di virus, batteri e parassiti, soprattutto in alcune stagioni dell’anno. Considerata l’elevata densità di coltivazione, sono necessari frequenti trattamenti contro tali patogeni che potrebbero compromettere le coltivazioni.

Nel vivaio di Imola è presente un assortimento di molte centinaia di piante arbustive e arboree per realizzare pregevoli opere in verde; sono presenti sia specie indigene che specie esotiche, per la decorazione di giardini con elevato impatto estetico, anche bonsai. Il vivaio propone piante sia giovani che più anziane, di alta qualità, insieme a una vastissima gamma di servizi alla clientela.

Qualche informazione su Imola

Imola è uno dei più grandi comuni della provincia di Bologna, con i suoi quasi 70mila abitanti, ed è famosa nel mondo non solo per il turismo e per l’arte, ma anche per la presenza dell’autodromo, intitolato a “”””Enzo e Dino Ferrari””””, che ora non ospita le gare di Formula 1, ma in passato è stato teatro di avvincenti duelli con protagoniste proprio le “”””rosse”””” di Maranello.

Raggiungere Imola è facilissimo sia attraverso l’autostrada adriatica, che in treno, ed anche in aereo, dati i soli 30 chilometri di distanza da Bologna. Imola è anche una delle città della ceramica, con una importante Cooperativa, che produce pavimenti in gres porcellanato, ed è attualmente il gruppo “”””leader”””” in Italia in questo settore.

Tra le cose da vedere durante una visita a Imola, c’è sicuramente la Rocca Sforzesca, risalente al “”””Duecento”””” che al suo interno ospita sia un allestimento di ceramiche medievali di grande prestigio, che una collezione di rare armi antiche. Inoltre, si può passeggiare sui suoi “”””camminamenti”””” gustando un panorama a 360° che offre la visione sia dell’Appennino che della pianura che circonda la città. Molti sono anche i palazzi nobiliari che si trovano nel suo centro storico, che in gran parte sono aperti per le visite al pubblico. Tra questi il più suggestivo è sicuramente Palazzo Tozzoni, con le sue cantine nelle quali si trova una collezione di attrezzi e strumenti legati alla civiltà contadina; nei piani superiori, invece, si trovano degli arredi splendidamente conservati. Di grande interesse è anche il Museo di San Domenico, che si trova nel chiostro di un ex convento, quello dei Santi Nicolò e Domenico, situato vicino all’omonima chiesa. In questo museo sono ospitati sia la sezione archeologica del Museo “”””Giuseppe Scarabelli””””, che la Pinacoteca Civica nella quale si trovano opere di maestri di epoche diverse, come Bartolomeo Cesi, Innocenzo da Imola, De Pisis e Guttuso.

Come viene garantita nella serra una temperatura ideale?

Le serre possono essere costruite in diversi materiali, tra i quali il policarbonato e il vetro, e possono essere supportate da diverse attrezzature. Durante la stagione invernale le piante che soffrono il gelo sono mantenute a temperature accettabili attraverso aria calda da tubi sospesi, oppure tramite un sistema di tubature che convogliano acqua calda sotto il pavimento.

Analogamente, per proteggere le piante dall’afa estiva possono essere predisposti sistemi di raffreddamento come la semplice apertura delle pareti oppure la ventilazione con filtri bagnati; esistono però anche reti ombreggianti e sistemi per bagnare il tetto o per rinfrescare l’interno, ad esempio imbiancando i muri con la calce.

Cerchi piante sane e robuste? Le piante del vivaio di Imola sono dotate di tutti i comfort per ottenere risultati eccezionali.

I Bonsai, alberi nani ad elevato impatto estetico

I Bonsai sono delle piante che sono intenzionalmente mantenute molto piccole tramite la potatura delle radici e dei rami; tuttavia l’albero mantiene inalterate le proprie proporzioni e la propria fisiologia, senza alterare il suo equilibrio funzionale.

Questa tecnica di coltivazione è di origine giapponese e cinese, culture nelle quali questo tipo di attività si è evoluta nei millenni fino ad essere considerata una vera e propria arte. Nei giardini giapponesi, esistono veri e propri capolavori bonsai sotto forma di piccolissimi giardini con corsi d’acqua, ponticelli e decorazioni floreali.

Stai cercando un bonsai o qualcuno che sappia come occuparsene? Il vivaio di Imola può aiutarti, rivolgiti a loro.

Le piante da frutto nel tuo giardino, come prendersene cura

Molte persone possiedono nel proprio giardino una pianta da frutto: ciliegio, pesco, albicocco e pero sono varietà piuttosto comuni, ma la maggior parte delle persone non sa come prendersene cura così che in molti casi la pianta finisce per ammalarsi e morire. Gli alberi da frutto sono utili e anche belli esteticamente, ma sono piante che devono essere curate in continuazione: alcuni vanno potati stagionalmente, come pero, melo e albicocco che si potano a febbraio-marzo; a maggio e giugno vanno potati i rami che il freddo invernale ha danneggiato. Alcuni alberi, come il ciliegio, reagiscono malissimo alla potatura e potrebbero anche morire se essa viene eseguita senza cognizione di causa.

Se vuoi un frutteto casalingo o più ampio o desideri potare le tue piante senza danneggiarle, affidati al vivaio di Imola, che si avvale della manodopera di personale professionale e qualificato.

Parassiti e virus, le problematiche dei vivai

Nel settore vivaistico, la cura della salute delle piante è una parte fondamentale della quale occuparsi quotidianamente, allo scopo non solo di curare le affezioni che colpiscono le colture, ma soprattutto di prevenirle il più possibile. Parassiti, virus e batteri sono piaghe delle piante che si diffondono molto velocemente e sono in grado di uccidere molti esemplari in poco tempo, oppure di rovinarli rendendoli non idonei alla vendita: nel settore dei vivai quindi sono utilizzati prodotti chimici contro i fitofagi e i parassiti, utilizzando principi attivi altamente efficaci e substrati sterilizzati con trattamenti chimici e fisici.

Se cerchi piante sane e in condizioni perfette, rivolgiti al vivaio di Imola, che effettua trattamenti sicuri sulle piante contro virus e parassiti dei vegetali.